(la maledizione della perdita della memoria) il libro nero di Paul Verhoeven (2006)

film completo in italiano

la maledizione della perdita della memoria porta oggi a non sapere leggere e riconoscere la totale manipolazione mediatica, le nuove forme di opportunismo,qualunquismo e i primi indizi di un esplicito e mai dimenticato fascismo.

Black Book (Zwartboek- letteralmente, Libro nero) è un film del 2006 diretto da Paul Verhoeven, ambientato durante la seconda guerra mondiale. Black Book non è basato su una storia vera, ma Verhoeven afferma che molti degli eventi trattati siano effettivamente avvenuti.

Poco prima della fine della seconda guerra mondiale, la cantante ebrea Rachel Stein scappa da Berlino per rifugiarsi in Olanda. La ragazza spera di essere al sicuro dalla minaccia nazista ma il suo nascondiglio viene distrutto da un aereo che sgancia bombe volando a bassa quota. Tenta allora di raggiungere la parte sud dei Paesi Bassi, quella che è già stata liberata dagli Alleati. Ma il battello che doveva portarli a destinazione viene scoperto da una pattuglia tedesca e i suoi occupanti vengono sterminati. Rachel, che si tuffa in acqua non appena sente gli spari, è testimone dell’ennesimo eccidio nazista. Tutti gli occupanti dell’imbarcazione, compresi i genitori di Rachel e il fratello, vengono prima uccisi e poi derubati. Rachel è l’unica sopravvissuta. Giunta a L’Aia assume l’identità di Ellis de Vries e si unisce alla resistenza. Le viene dato l’incarico di sedurre Ludwig Müntze, il capo dei servizi di sicurezza delle SS per carpirgli le prossime mosse dell’esercito tedesco. Ma ben presto Rachel/Ellis si innamora di lui. Müntze non è il tipico ufficiale delle SS e detesta le crudeltà dei suoi connazionali. Rachel/Ellis è lacerata dai dubbi quando capisce che Ludwig non è uno spietato gerarca nazista e quando scopre che la resistenza olandese ha molti infiltrati tedeschi. Alla fine non riesce più a capire se stare dalla parte dell’amato Ludwig o con la resistenza. La situazione si fa ancora più drammatica quando fallisce il piano della resistenza di liberare quaranta partigiani imprigionati nel quartiere generale tedesco. Il tentativo di fuga fallisce nel sangue e Rachel fugge con Ludwig, attirandosi antipatie e giudizi malevoli dagli amici partigiani.

Alla fine del film, Ludwig viene processato da un tribunale militare e fucilato, l’Olanda viene liberata dalla Resistenza ma Rachel/Ellis viene imprigionata perché accusata di collaborazionismo, subendo angherie e violenze. Liberata da Hans, un compagno di resistenza, ella scopre che lui è la talpa all’interno del gruppo, che ha mandato a morte centinaia di ebrei sottraendo loro denaro e preziosi con false promesse. Seppur da questi drogata, riesce a fuggire e dimostrare ancora una volta la propria innocenza. Raggiunto Hans fuggitivo, nascosto in un carro funebre con la refurtiva, Rachel/Ellis vendica se stessa e le vittime ferocemente. Il film termina undici anni dopo in Israele, in un kibbutz realizzato col denaro e i preziosi trafugati durante la guerra ai suoi correligionari ebrei. La donna ha di nuovo una sua famiglia, ma come in gioventù, deve correre nei rifugi per salvarsi dai bombardamenti arabi che appoggiano la causa palestinese

Questa voce è stata pubblicata in video. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...