un paese visto da lontano

​«Bisogna comprendere il disagio dei giovani e dare loro delle concrete risposte».
Questo dopo una giornata che ha visto nuovi momenti di tensione, culminati nella contestazione , ma anche con nuove proteste contro esponenti del governo.
Il Presidente, dicono i suoi più stretti collaboratori, «è particolarmente preoccupato» degli scontri in varie città durante le manifestazioni .
Ma anche le critiche per alcuni eccessi delle Forze dell’ordine.
Il Presidente ne parlerà col ministro dell’Interno.
Vuole capire.
Preoccupa «il clima» ma anche chi «ne sta approfittando», cercando di infiltrarsi nelle manifestazioni per «trasformarle».
E preoccupa che proprio su questi «tentativi non ci sia una vera consapevolezza»
tra gli stessi manifestanti ma anche in parte delle forze politiche.

Il Presidente riflette col Primo Ministro e poi ne parla pubblicamente.
«Bisogna evitare l’infiltrazione in manifestazioni pacifiche di soggetti violenti che fanno danno alla stessa causa di quelli che manifestano».
Ed è proprio questa la preoccupazione maggiore.
Ed è certo che anche questa «preoccupazione» sia stata al centro dell’incontro di ieri col Primo Ministro.
C’è la necessità di non chiudere il dialogo, di dare risposte concrete.
In particolare, «sui temi della crescita e dell’occupazione».
Ma anche della cultura, uno dei temi al centro della protesta.
Così, proprio nel suo intervento , durante il quale alcuni studenti e ricercatori avevano contestato i ministri , lancia ai giovani un invito, proprio nel segno del dialogo e dell’apertura.
«Fate valere le vostre legittime proteste ma con il massimo della razionalità per portare la cultura più avanti, perché solo così potremo portare il Paese fuori dalla crisi» dice rivolgendosi a chi ha inveito all’indirizzo dei membri del governo.
Per lui applausi da standing ovation.
I giovani lo apprezzano, si fidano, e anche per questo il Presidente si spende per capire le proteste.
Garante anche di questo disagio.​





clicca sull’immagine

Questa voce è stata pubblicata in polis. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...